Messa a terra

Il DPR n. 462 del 22 ottobre 2001

ha modificato il procedimento per la denuncia di installazioni e dispositivi di protezione controlo le scariche atmosferiche, di messa a terra e di impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione.

Il Decreto è entrato in vigore il 23 gennaio 2002

Esso disciplina per gli ambienti di lavoro le procedure e le modalità di omologazione e dell'effettuazione delle verifiche periodiche o straordinarie degli impianti. Con la pubblicazione del decreto sono abrogati i modelli A, B e C allegati al DM 12/9/59.

Le disposizioni del DPR 462/01 sono state ribadite anche dal Testo unico sulla sicurezza sul lavoro DLgs 81/08 e successive modifiche (articoli 86 e 296).

Il Datore di Lavoro ha la responsabilità di far eseguire regolari manutenzioni agli impianti e di far sottoporre gli stessi a verifica periodica con cadenze indicate nel DPR 462/01 da parte di Enti autorizzati (Organismi Abilitati o ASL/ARPA).

L'effettuazione delle verifiche, oltre al rispetto della legge, tutela e riduce i rischi sia dei lavoratori che dei datori di lavoro.

Non sono valide le verifiche effettuate da liberi professionisti o imprese installatrici.

Il Verbale di Verifica deve essere conservato dal Datore di Lavoro ed esibito in caso di controllo degli organi di vigilanza. (In merito vedere anche art. 86 comma 3 del DLgs 81/08).

In caso di ispezione o di incidente sul luogo di lavoro il datore di lavoro, se non dimostra di aver ottemperato al DPR 462/01, ha responsabilità di tipo amministrativo, civile e penale come indicato anche negli articoli 87 comma 4 e lettera d, e 297 comma 2.

Obblighi previsti

IMPIANTO OMOLOGAZIONE VERIFICA
Prima verifica Collaudi Periodicità anni Soggetto
Protezione contro le scariche atmosferiche e impianti di terra in locali ordinari Dicharazione di conformità dell'installatore INAIL a campione 5 ASL-ARPA o ORGANISMO ABILITATO
Protezione contro le scariche atmosferiche e impianti di terra nei locali medici, cantieri e ambienti a maggior rischio in caso di incendio Dichiarazione di conformità dell'installatore INAIL a campione 2
Impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione Dichiarazione di conformità dell'installatore ASL-ARPA sempre 2

Apave Italia CPM è un organismo abilitato dal Ministero delle Attività Produttive con Decreto del 31 luglio 2002 all'effettuazione delle verifiche periodiche e straordinarie per gli impianti oggetti del DPR 462/2001.

  • Installazione e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche
  • Impianti elettrici collocati in luoghi di lavoro con pericolo di esplosione
  • Impianti di messa a terra di impianti elettrici alimentati fino a 1000 V.

Apave Italia CPM srl - Sede Legale: via Artigiani, 63 - 25040 Bienno (BS) - Capitale Sociale: 100.000 € i.v. - P.IVA & C.F.: 01575040983 - Reg. Impr. BS: 01575040983