LA SICUREZZA DEL GIOCATTOLO

La Direttiva 2009/48/CE , recepita sul territorio italiano dal D.Lgs. 54 del 2011, esplicita i requisiti di sicurezza per un giocattolo destinato a bambini di età inferiore ai 14 anni. Essa copre in maniera uniforme tutti i requisiti sia meccanico-fisici, di infiammabilità, elettrici, di igiene e chimici. La direttiva inoltre identifica in maniera chiara e specifica, i vari operatori economici coinvolti (fabbricante, mandatario, importatore o distributore) e figura per figura ne codifica gli obblighi specifici.

Apave Italia CPM , Organismo Notificato Europeo, ai sensi della Direttiva 2009/48/CE, recepita dal decreto legislativo 11 aprile 2011 n.54, esegue procedure di valutazione di conformità CE sui giocattoli.

Da ormai vent'anni, grazie ai propri laboratori ed all'alta professionalità del proprio personale tecnico, Apave Italia Cpm esegue prove e test su giocattoli forniti da produttori o importatori del settore.

La sicurezza del giocattolo e l'incolumità del bambino sono infatti l'obbiettivo principale che Apave Italia Cpm si è posta per una società più serena ed attenta alla tutela dei più piccoli.

Il percorso del giocattolo

Documentazione tecnica

La direttiva sulla sicurezza dei giocattoli impone al fabbricante l'obbligo di redigere una dichiarazione CE di conformità e di predisporre tutta la documentazione tecnica quando il giocattolo viene immesso sul mercato europeo. Tale dichiarazione attesta che il giocattolo soddisfa le prescrizioni fondamentali della direttiva sulla sicurezza dei giocattoli.

Valutazione meccanica, fisica, elettrica ed infiammabilità

La valutazione della sicurezza consiste in un'analisi dell'eventuale pericolosità del giocattolo ed in una valutazione della potenziale esposizione a tali eventuali pericoli. Ne vengono verificati per esempio la resistenza strutturale, la presenza di piccole parti ingeribili, il rischio di infiammabilità o quello elettrico.

Valutazione di igiene e radioattività

La direttiva stabilisce che i giocattoli siano progettati e fabbricati in modo da soddisfare i requisiti di igiene e pulizia, così da evitare rischi di infezione, malattia e contaminazione

Requisiti chimici

Le disposizioni della direttiva riguardanti le sostanze chimiche comprendono requisiti generali di sicurezza e requisiti specifici per talune categorie di giocattoli e sostanze.

Marcature

I giocattoli resi disponibili sul mercato europeo: oltre al nome ed all'indirizzo dell'importatore o del fabbricante, alle varie avvertenze sulla tipologia del giocattolo e la sua età di destinazione, devono riportare il marchio CE ben visibile, leggibile ed indelebile; unitamente al numero di lotto del giocattolo stesso.

 

Apave Italia CPM srl - Sede Legale: via Artigiani, 63 - 25040 Bienno (BS) - Capitale Sociale: 100.000 € i.v. - P.IVA & C.F.: 01575040983 - Reg. Impr. BS: 01575040983