Chi è il tecnico dell'infortunistica stradale ?

È un professionista indipendente che in ambito giudiziario, nella sua qualità di esperto, ricostruisce la dinamica di un incidente stradale per conto di un'Autorità Giudiziaria.

L'attività del tecnico riveste quindi un ruolo molto delicato e spesso decisivo, in quanto dalla ricostruzione effettuata dipendono spesso gli esiti dei procedimenti giudiziari, con conseguenze immediate a livello penale, civile ed economico.

L'aggiornamento della UNI 11294 è avvenuto alla luce del quadro europeo sulle professioni e dei più recenti lavoro normativi sulla qualifica delle professioni non regolamentate.

"Il nuovo testo tiene conto dello schema EQF (European Qualifications Framework, n.d.r.) e ovviamente del modello rappresentato dalle norme UNI sulle professioni non regolamentate. Così, adeguandosi a questa nuova impostazione, la norma intende definire in maniera chiara conoscenze, abilità e competenze che il tecnico per la ricostruzione e l'analisi degli incidenti deve possedere."

 

L'ATTIVITÀ DELL'ESPERTO IN RICOSTRUZIONE E ANALISI DEGLI INCIDENTI STRADALI

Il ricostruttore è un esperto che, in base alle proprie conoscenze teoriche, di carattere multi-disciplinare, ed alle proprie esperienze pratiche nel settore, provvede ad acquisire tutti i dati necessari e ad analizzare e ricostruire la meccanica e le cause degli incidenti stradali, sia con riferimento ai veicoli, alla circolazione ed alla strada, sia con riferimento al comportamento dei coinvolti.

Il ricostruttore, nello svolgimento della sua attività professionale si attiene ad un codice deontologico.

Oltre a gestire i rapporti col cliente ed a saper condurre autonomamente le operazioni peritali, le attività che il tecnico ricostruttore si può trovare ad esercitare sono:

  • rapporti con il tribunale (avvocati e/o magistrati);
  • analisi dei rapporti delle Autorità Giudiziarie;
  • analisi del sinistro;
  • analisi dei guasti meccanici;
  • analisi delle sollecitazioni sugli occupanti, delle lesioni e dei fattori umani.

Apave Italia CPM srl - Sede Legale: via Artigiani, 63 - 25040 Bienno (BS) - Capitale Sociale: 100.000 € i.v. - P.IVA & C.F.: 01575040983 - Reg. Impr. BS: 01575040983