Certificazione

Esperto in Gestione Energia

Home / Certificazione / Tecnici

Certificazione

La certificazione delle figure professionali (o delle competenze) è uno strumento di fondamentale importanza per tutti quei processi in cui le persone, attraverso il loro operato, svolgono un ruolo critico ai fini del raggiungimento dei risultati di un’azienda. Infatti la competenza, dal punto di vista delle norme di riferimento, è intesa come abilità di mettere a frutto le conoscenze e le capacità per svolgere un determinato ruolo. La certificazione di APAVE ITALIA CPM, organismo di certificazione accreditato Accredia, è garanzia di competenza, in quanto spinge la persona a possedere, mantenere e migliorare, con continuità nel tempo, la necessaria competenza.

ESPERTO IN GESTIONE ENERGIA (EGE) - UNI 11339

Gli esperti in Gestione dell’Energia (EGE) sono soggetti che hanno le conoscenze, l’esperienza e la capacità necessarie per gestire l’uso dell’energia in modo efficiente. Con l’emanazione del D.Lgs 102 del 4 luglio 2014 sull’efficienza energetica, la certificazione della figura dell’Esperto in Gestione dell’Energia (EGE) ha assunto una importanza rilevante. All’art. 8 del decreto si precisa che dal 19 luglio 2016 lo svolgimento delle diagnosi energetiche, che le grandi aziende sono obbligate a svolgere entro il 5 dicembre 2015 e successivamente ogni 4 anni, dovranno essere effettuate da soggetti (EGE, ESCO, Auditor energetici) certificati. Nell’ambito delle esperienze acquisite per accedere all’esame di certificazione si dovrà dimostrare di aver svolto, almeno sette delle attività previste dal punto 4 della Norma UNI CEI 11339:09 e tra queste, obbligatoriamente le seguenti:
  • analisi approfondita e continuativa del sistema energetico (dei processi, degli impianti e delle tecnologie impiegati dall’organizzazione);
  • gestione di una contabilità energetica analitica, valutazione dei risparmi ottenuti dai progetti di risparmio energetico e relative misure;
  • diagnosi energetiche comprensive dell’individuazione di interventi migliorativi anche in relazione all’impiego delle fonti energetiche rinnovabili;
  • analisi tecnico-economica e di fattibilità degli interventi e valutazione dei rischi.

Lo schema di certificazione prevede per questa figura due profili professionali:
  • CIVILE: che ha competenze finalizzate a soddisfare l’esigenza di comfort individuale nei settori civile, terziario e della pubblica amministrazione (edilizia pubblica e privata, insediamenti urbanistici, infrastrutture, trasporti civili).
  • INDUSTRIALE: che ha competenze finalizzate a soddisfare le esigenze di processo nei settori industriali e produttivi (sistemi produttivi, produzione).

richiesta informazioni

Desideri richiedere informazioni oppure un preventivo?
Allora compila il form qui sotto, ti risponderemo al più presto


Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi dell’art. 13 d. lgs. 30 giugno 2003 n°196 – “Codice in materia di protezione dei dati personali” e dell’art. 13 GDPR 679/16 – “Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali”.

area download

Clicca sui pulsanti sottostanti per visualizzare i vari files disponibili: